Paese che vai, gioielliere che trovi

Inserito da in Moda | 0 commenti

Paese che vai, gioielliere che trovi

27 maggio 2013

Buon lunedì cari lettori di PepperChic. Anche a per voi il weekend è passato troppo velocemente? Per me il lunedì mattina arriva sempre troppo presto ma il lavoro chiama e una nuova settimana ci aspetta. Oggi ho deciso di parlarvi di alcuni gioielli molto particolari che, sono sicura, attireranno la vostra attenzione.

Arrivano sul mercato gli anelli a forma di bocche grignanti con denti da vampiro, il tutto tempestato di diamanti e pietre preziose fucsia. A lanciarli è Jason Arasheben, che per chi non lo sapesse è attualmente il designer più richiesto degli Stati Uniti, amatissimo sopratutto dalle star della musica pop  e dagli sportivi, che lo scelgono per indossare gioielli unici, ma portabili e moderni nello stile. Solo 6 anni fa Jason era studente del corso di design delle UCLA, ed ora personaggi come Rihanna, Mariah Carry, Ashton Kutcher gli commissionano gioielli dal valore inestimabile.

anello siringa

Nel 2012 Jason è poi entrato nella storia dei bracciali delle Wsop, importante manifestazione legata al poker di Las Vegas, per la quale ha realizzato i preziosi cadot destinati a premiare i vincitori degli eventi. Arasheben non è nuovo a queste collaborazioni, anzi proprio il mondo dello sport è stato il primo ad accorgersi del suo talento. Suoi gli anelli andati in regalo ai vincitori dell’Nba nelle stagioni 2009 e 2010, ancora quelli messi in palio, insieme al trofeo, per i vincitori del Football americano nel 2011.

collana cuore

Classici come i diamanti ma indossabili, è questa la filosofia di Arasheben, che in effetti ha fatto della portabilità un tratto distintivo delle sue creazioni. La stessa filosofia che ha praticamente condotto all’apice del successo un marchio italiano come Morellato, rilanciato nel 1992 da Marco e Massimo Carraro, che hanno ridisegnato il profilo dell’azienda veneziana, nata in realtà nel 1930, trasformandola in una realtà che oggi conta 122 punti vendita in tutto il mondo. Gioielli che siano per tutti, con materiali di qualità, ma allo stesso tempo dal design moderno e che, nella maggior parte dei casi, non costino cifre eccessive.

Altra novità nel campo della gioielleria italiana, ma questa davvero dell’ultima ora, è invece la lineaCalibro12, lanciata e ideata da Elisabetta Canalis in collaborazione con “First people first”, marchio noto nostro paese per aver scelto un profilo ethically-correct. Data un’occhiata al sito, l’idea di utilizzare le armi smontate come elemento decorativo per pendenti, orecchini e bracciali non è nuova, ma se non altro parte del ricavato delle vendite sarà destinato alla “Only the Brave Foundation”, che si occupa di assistere gravi situazioni di povertà.

Voi che ne pensate dei vip che diventano designer, ma anche stilisti e che realizzando delle loro collezioni?

Articoli correlati:

Lascia un commento

Licenza Creative Commons
Tutti i contenuti pubblicati su PepperChic.com di Paola Floriana Riso sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non opere derivate 4.0 Internazionale.
Based on a work at http://www.pepperchic.com.
Seo PackagesWhat is seo - seo tips

Per migliorare l'esperienza dei propri utenti PepperChic utilizza dei cookie, anche di terze parti. Proseguendo con la navigazione si accetta l'utilizzo di tali strumenti.

COOKIE POLICY La presente Cookie Policy ha lo scopo di illustrare i tipi e le categorie di cookie, le finalità e le modalità di utilizzo dei cookie da parte di pepperchic.com, nonché di fornire indicazioni agli utenti circa le azioni per rifiutare o eliminare i cookie presenti sul sito. Che cosa sono i cookie? I cookie sono costituiti da porzioni di codice (file informatici o dati parziali) inviate da un server al browser Internet dell’utente, da detto browser memorizzati automaticamente sul computer dell’utente e rinviati automaticamente al server ad ogni occorrenza o successivo accesso al sito. Solitamente un cookie contiene il nome del sito internet dal quale il cookie stesso proviene, la durata vitale del cookie (ovvero per quanto tempo rimarrà sul dispositivo dell’utente) ed un valore, che di regola è un numero unico generato in modo casuale. Ad ogni visita successiva i cookie sono rinviati al sito web che li ha originati (cookie di prime parti) o a un altro sito che li riconosce (cookie di terze parti). I cookie sono utili perché consentono a un sito web di riconoscere il dispositivo dell’utente e hanno diverse finalità come, per esempio, consentire di navigare efficientemente tra le pagine, ricordare i siti preferiti e, in generale, migliorare l'esperienza di navigazione. Contribuiscono anche a garantire che i contenuti pubblicitari visualizzati online siano più mirati ad un utente e ai suoi interessi. Se l’utente decide di disabilitare i cookie, ciò potrebbe influenzare e/o limitare la sua esperienza di navigazione all’interno dei Siti, per esempio potrebbe non essere in grado di visitare determinate sezioni di un Sito o potrebbe non ricevere informazioni personalizzate quando visita i Siti. Come funzionano e come si eliminano i cookie? Le modalità di funzionamento nonché le opzioni per limitare o bloccare i cookie, possono essere regolate modificando le impostazioni del proprio browser internet. La maggioranza dei browser internet sono inizialmente impostati per accettare i cookie in modo automatico, l’utente può tuttavia modificare queste impostazioni per bloccare i cookie o per essere avvertito ogniqualvolta dei cookie vengano inviati al suo dispositivo. Esistono diversi modi per gestire i cookie, a tal fine occorre fare riferimento al manuale di istruzioni o alla schermata di aiuto del proprio browser per verificare come regolare o modificare le impostazioni dello stesso. L’utente è abilitato, infatti, a modificare la configurazione predefinita e disabilitare i cookie (cioè bloccarli in via definitiva), impostando il livello di protezione più elevato. Qui sotto il percorso da seguire per gestire i cookie dai seguenti browser: Explorer: http://windows.microsoft.com/it-it/windows7/block-enable-or-allow-cookies Safari: http://support.apple.com/kb/PH11913 Chrome: https://support.google.com/chrome/answer/95647?hl=it-IT&hlrm=fr&hlrm=en Firefox: http://support.mozilla.org/it-IT/kb/enable-and-disable-cookies-website-preferences Se l’utente usa dispositivi diversi tra loro per visualizzare e accedere ai Siti (per esempio, computer, smartphone, tablet, ecc.), deve assicurarsi che ciascun browser su ciascun dispositivo sia regolato per riflettere le proprie preferenze relative ai cookie. Per eliminare i cookie dal browser Internet del proprio smartphone/tablet è necessario fare riferimento al manuale d’uso del dispositivo. Quali tipologie e categorie di cookie utilizza Condé Nast e per quali finalità? I Siti utilizzano diverse tipologie di cookie ognuna delle quali ha una specifica funzione. Condé Nast utilizza i cookie per rendere l’uso dei Siti più semplice e per meglio adattare sia i Siti che i propri prodotti agli interessi e ai bisogni degli utenti. I cookie possono essere usati anche per velocizzare le future esperienze e le attività degli utenti sui Siti. Inoltre, Condé Nast utilizza i cookie per compilare statistiche anonime aggregate che consentono di capire come gli utenti utilizzano i Siti e per migliorare la struttura e i contenuti dei Siti stessi. I Siti di Condé Nast utilizzano o possono utilizzare, anche in combinazione tra di loro, cookie: di “sessione” che vengono memorizzati sul computer dell’utente per mere esigenze tecnico-funzionali, per la trasmissione di identificativi di sessione necessari per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito; essi si cancellano al termine della “sessione” (da cui il nome) con la chiusura del browser; “persistenti” che rimangono memorizzati sul disco rigido del computer fino alla loro scadenza o cancellazione da parte degli utenti. Tramite i cookie persistenti gli utenti che accedono ai siti (o eventuali altri utenti che impiegano il medesimo computer) vengono automaticamente riconosciuti a ogni visita. Cookie di terza parte Quando un utente utilizza i Siti, è possibile che vengano memorizzati alcuni cookie non controllati da Condé Nast. Questo accade, per esempio, se l’utente visita una pagina che contiene contenuti di un sito web di terzi. Di conseguenza, l’utente riceverà cookie da questi servizi di terze parti. Sui cookie di terza parte Condé Nast non ha il controllo delle informazioni fornite dal cookie e non ha accesso a tali dati. Queste informazioni sono controllate totalmente dalle società terze secondo quanto descritto nelle rispettive privacy policy. La tabella che segue riporta i cookie di terza parte presenti sui Siti Condé Nast. Questi ultimi ricadono sotto la diretta ed esclusiva responsabilità del gestore terzo e sono suddivisi nelle seguenti macro-categorie: Analitici: sono i cookie utilizzati per raccogliere e analizzare informazioni statistiche sugli accessi/le visite al sito web. In alcuni casi, associati ad altre informazioni quali le credenziali inserite per l’accesso ad aree riservate (il proprio indirizzo di posta elettronica e la password), possono essere utilizzate per profilare l’utente (abitudini personali, siti visitati, contenuti scaricati, tipi di interazioni effettuate, ecc.). Widgets. Rientrano in questa categoria tutti quei componenti grafici di una interfaccia utente di un programma, che ha lo scopo di facilitare l'utente nell'interazione con il programma stesso (a titolo esemplificativo sono widgets i cookie di Facebook, Google+, Twitter). Advertsing. Rientrano in questa categoria i cookie utilizzati per erogare servizi pubblicitari all’interno di un sito.

Chiudi