Falabella: i nuovi modelli

Continua il successo della Falabella. La borsa di Stella McCartney,  il cui primo modello fu lanciato nell’ormai lontano 2009, è diventata uno degli accessori più amati dalle celebrities di tutto il mondo e sta conquistando anche le fashion victim italiane. Entrata con prepotenza nell’Olimpo delle it bag, la Falabella si distingue per il suo particolare design minimal – chic ed il tocco rock conferitogli dalla lucente catena: due elementi presenti in tutte le varianti del modello che Stella McCartney ha proposto in questi anni.

La collezione primavera/estate 2012, da poco disponibile nei negozi e sul web, ha sancito l’ingresso nella famiglia Falabella di due nuovi modelli:

Falabella Shaggy Deer Fold Over Tote: di un acceso color salmone, può essere indossata a spalla o, se ripiegata, a mano come una normalissima hand bag. Il prezzo è 685,00 euro.

Falabella Shaggy Deer Fold Over Clutch: una hand bag sui toni del blu e dell’azzurro. E’ perfetta, a mio parere, da abbinare con i jeans e con capi di colore bianco. 515,00 euro è il suo prezzo.

 

Un dato però è certo: la Falabella più amata, fino a questo momento, rimane la Shaggy Deer Falabella Big Tote in Black. Perfetta da sfoggiare in ogni occasione, dalla più formale alla più mondana, è una sorta di jolly da aggiungere al proprio outfit per conferirgli un tocco di indiscusso stile.

 

Le Falabella Bags, sono realizzate con tessuti ecologici che, dopo trattamenti particolari, risultano molto simili alla palle. Questa scelta, assolutamente da ammirare, è in linea con la filosofia di vita di Stella McCartney: la stilista inglese è infatti vegana ed amante degli animali.

Totale
8
Interazioni

4 comments

  1. Oddio sono indecisissima, flodover è più particolare e d’estate forse più mettibile. la tote classica però sui piumini d’inverno ci sta molto meglio.. e poi c’è da aggiungere che per le dimensioni e la forma la flodover mi piace poco nella versione aperta

  2. Grazie, ho deciso di aspettare la collezione autunno/inverno 2012. Avrei ancora una domanda: La flodover esiste solo di una dimensione, vero? Grazie.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*
*